Steve Hackett al FIM 2016

Sabato 10 settembre lo storico chitarrista dei Genesis ritirerà a Erba il FIM award 2016 “Legend of Rock”

L’immenso talento e la versatilità del geniale chitarrista sono riconosciuti da chiunque abbia avuto il piacere di ascoltarlo. Ben pochi altri chitarristi al mondo sono stati capaci come lui di innovare la chitarra rock, passando dalla sei corde elettrica a quella classica, dal rock, al jazz, alla world music, alla musica classica.

Chitarra solista dei Genesis nella formazione originale con Peter Gabriel, Phil Collins, Tony Banks e Mike Rutherford, Hackett ha il merito di non aver mai smesso di comporre grande musica, anche dopo lo scioglimento della band.

Dopo aver prodotto con i Genesis quei toccanti arpeggi di chitarra classica e quegli intensi assoli di chitarra elettrica che tutti gli amanti dei prog (e non solo) conoscono bene, Steve Hackett ha continuato a innovare sul suo strumento anche da solista. A lui per primo viene attribuita, per esempio, l’adozione della tecnica del tapping.

Dopo aver fondato, negli anni Ottanta il supergruppo dei GTR, insieme a un altro grande chitarrista, Steve Howe degli Yes, Hackett ha lavorato a numerosi progetti suoi (è del 2015 il suo ultimo album Wolflight) e in collaborazione con nomi come Paul Carrick, Bonny Tyler, John Wetton e Brian May, dedicandosi anche alla reinterpretazione di molti dei classici brani della sua storica band sia in studio (Genesis Revisited I e II) che dal vivo (Genesis Extended Tour), riproposti sempre con gusto e spirito innovativo.

Steve Hackett sarà presente al FIM, in programma dal 9 al 11 settembre 2016 a Lario Fiere (Erba), per incontrare il pubblico del FIM presso lo “stage-tv” di Casa FIM e ritirare sabato 10 il premio Legend of Rock, riconoscimento di cui sono stati insigniti nelle precedenti edizioni altri artisti internazionali come Joe Lynn Turner (Deep Purple) e Bobby Kimball (Toto).